Nel dare l'avviso dell'annullamento del Guitar International Rendez-vous, la nostra 27^ Convention, avevamo scritto: "Solo quando il coronavirus non condizionerà più la vita delle persone si potrà pensare all'organizzazione di nuovi eventi". In un momento in cui la situazione sanitaria era decisamente migliorata abbiamo ritenuto giusto fare quanto era nelle nostre possibilità per contribuire a far rinascere il settore musicale. Non essendo possibile riprendere in considerazione il progetto iniziale che prevedeva un'edizione speciale, con un parziale spostamento di location e la partecipazione di un gran numero di artisti italiani e stranieri, abbiamo pensato di spostare le date dell'evento, di confermare le storiche location di Pieve di Soligo e Conegliano, di limitarlo a due giorni, di ridurre drasticamente il numero degli artisti e di non prevedere il Salone della liuteria. Così facendo è stato possibile risolvere tutti i problemi di distanziamento sociale e di sanificazione degli ambienti.

Nonostante il forzato ridimensionamento degli spazi e del numero degli artisti, la manifestazione non ha certamente deluso, sia perché il livello tecnico dei protagonisti era altissimo, sia perché tutti i posti disponibili per i concerti serali sono stati occupati.

Emozionanti, poi, sono state la semifinalè e la finale del Premio A.D.G.P.A./Banca delle Prealpi per il "Chitarrista emergente 2020".

A riprova di questo la semifinale tra Massimo Arcucci e Giuseppe Sessa è terminata con il passaggio del secondo con un solo punto di scarto mentre la finale a 3 tra lo stesso Giuseppe Sessa ed i due finalisti selezionati dall'A.D.G.P.A. (Palma Cosa e Lorenzo Polidori) è stata combattutissima.

Alla fine la giuria composta da Peter Finger, Antonio Forcione, Christian Laborde e Dalila Azzouz ha decretato la vittoria di Palma Cosa che si è quindi meritata l'iscrizione nell' Albo d'Oro di un concorso ormai giunto alla sua 15^ edizione.

il Guitar International Rendez-vous,
la
27^ Convention dell'A.D.G.P.A.

si è tenuto a Pieve di Soligo presso la Villa Brandolini e a Conegliano presso l'ex convento di San Francesco

nei giorni 29 e 30 agosto 2020.

I PROTAGONISTI

Christian Laborde

Dalila Azzouz

Antonio Forcione

Peter Finger

Massimo Luca

Danny Trent

 

Sponsor tecnico ufficiale della manifestazione è stata

la Mogar Music

con i marchi Lag

Zoom   

e Tech 21

affiancata dall'onnipresente Elixir.

         

 

 Ovviamente non è venuto meno, anche nel 2020, il sostegno degli altri Sponsor storici come la Banca Prealpi e l'Antica Osteria di via Brandolini

 

Grazie agli Sponsor Tecnici vi sono stati, tra un seminario e l'altro, gli attesissimi spazi temporali denominati l'angolo degli Sponsor,  durante i quali ai fortunati presenti è stato regalato del materiale musicale di gran pregio. In particolare quest'anno la Lag ha offerto una chitarra acustica modello Tramontane T118 DCE-BRS, la Zoom il nuovo pedale A1X Four e la Tech 21 il bellissimo Acoustic Fly Rig.