SIMONE  AGOSTINI

Simone Agostini nasce a Roma il 12 maggio 1981.
Dopo pochi mesi si trasferisce a Chieti con la sua famiglia dove vive tuttora.
Inizia a muovere i primi passi nel mondo della musica all'età di dieci anni intraprendendo lo studio della chitarra classica. Prosegue assiduamente per alcuni anni in questa direzione fino all'incontro
con Paolo Giordano, grazie al quale Simone apre i suoi orizzonti alla chitarra acustica.
L'approccio ai suoni ed alle tecniche di questo nuovo strumento lo porta ad esibirsi numerose volte con brani principalmente di propria composizione. Degne di nota sono le sue esibizioni in apertura dei concerti di Paolo Giordano e Michael Manring, all' Acousticway 2001 e 2007, nella manifestazione Frentanacustica 2006, nella Settimana Mozartiana 2006 e 2007, in apertura del concerto di Franco Morone in al Lanciano Blues Festival 2008 , alla Tommy Fest 2010 (Londra)
Nel 2005 compone la colonna sonora per lo spot televisivo “Un buco nel muro” in cui figurano come testimonials F.Totti, P.Maldini e A.Preziosi.
Nel maggio dello stesso anno vince il secondo premio del concorso New Sound of Acoustic Music (Premio Wilder-Davoli) in occasione dell' 8 th Acoustic Guitar International Meeting di Sarzana.
Nel 2006 compone la colonna sonora per il cortometraggio “Radici” (finalista al Capri film festival 2007 e vincitore del Premio Trabocco 2007). Nel febbraio 2008 è il "guitar winner" nella finale europea dell'Emergenza Acoustic Showcase.
Nell'Aprile 2008 Simone ottiene la laurea megistrale in scienze geologiche con lode.
Nel Maggio 2008 partecipa al Residential Seminar di Pierre Bensusan a
Château-Thierry (Francia). Dall'estate 2008 suona nella band del cantautore abruzzese Paolo Tocco.
Il 12 Giugno 2009 esce il suo primo disco "green" distribuito dall'etichetta fingerpicking.net e sui principali stores digitali.
Nell’estate 2009 Simone intraprende lo studio del bouzouki greco. Nei primi mesi del 2010 lo studio della geologia lo porta a Londra, dove trova occasione per esibirsi in alcuni locali “storici” della città ricevendo anche qui consensi estremamente positivi. Nel Marzo dello stesso anno partecipa ad un workshop con l’australiano Tommy Emmanuel.
Il 2010 inoltre vede Simone nel programma ufficiale del Six Jail Bar di Firenze assieme a chitarristi del calibro di J. Renburn e P.Bensusan.

Oscar BAUER &
Andrea Lupo LUPI

OSCAR BAUER
 
Oscar è nato in una delle città musicalmente più prolifiche d’Europa (Napoli); in questo ambiente ha mosso i primi
passi ed ha collezionato alcune importanti partecipazioni fin dagli inizi, in particolar modo con i gruppi rock napoletani "Bisca" e "666". Parallelamente si è subito accostato allo studio della chitarra acustica moderna attraverso autori come Leo Kotke, John Renbourn, Bruce Cockburn…
Nel 1992 si è trasferito in Toscana e, dopo alcune collaborazioni con band regionali, ha fondato insieme al bassista Andrea Lupo Lupi gli "Hotel La Salle Electric blues Trio" facendo centinaia di concerti in tutta Italia e Svizzera, partecipando ai maggiori festival blues nazionali con importanti collaborazioni con artisti del calibro di Scott Henderson, Animals, Louisiana Red, Big Jack Johnson, Michael Coleman, John Primer ... facendosi apprezzare per la grande qualità del suo chitarrismo e in particolare per la stupenda tecnica slide.
Per questo motivo è spesso chiamato come special guest da varie band italiane,
in particolare dell’area torinese.
Nonostante questa intensa attività, non ha mai abbandonato il suo primo amore: la chitarra acustica; dopo vari studi, prevalentemente autodidatti, e numerosi concerti in solo e con altri strumentisti, ha raccolto una lunga serie di riconoscimenti al suo talento tra cui citiamo 2° premio al concorso nazionale per chitarristi acustici indetto dalla rivista "Chitarre"(‘95), Endorser (dimostratore) per il centro Italia della prestigiosa liuteria "Taylor".
I suoi concerti sono un vero compendio di chitarra acustica moderna sulle tecniche dei vari Renbourn, Kotke, Cockburn, Bob Brozman, Tommy Emmanuel, senza però mancare di inserire grandi classici e un po’ di blues…

Discografia :

Hotel la Salle – live at Maltese- ’94, mc(HLS/klinamen)

Hotel La Salle- Back to the electric trio-’96,mc (pink moon)

Hotel la sale-Live at green park-’96,mc(pink moon)

Oscar Bauer with Lupo – the oak, the cypress…-’01,cd (black cat records)

Oscar Bauer - Pisa - Italy
Mob. phone ++ 39 349 1688296
cbauer@tin.it

 

ANDREA LUPO LUPI

Andrea è un attento conoscitore del mondo dell’arte. Ha esercitato la maggior parte dei ruoli tecnici quali: fonico, tecnico luci, macchinista teatrale, palchista, scenografo, roadie.
Nei primi anni 80 ha girato l’Europa come busker, suonando una "Di Giorgio" folk 12 corde.
Nella seconda metà degli anni ottanta è stato l’ideatore e uno dei promotori del C.M.P. (coordinamento musicale pontederese), nato in concomitanza dei coordinamenti di Roma e Bologna, nel quale ha avuto il ruolo di coordinatore dei musicisti iscritti, organizzando concerti, incontri, seminari con artisti italiani e stranieri.
Parallelamente, dalla metà degli anni ottanta, ha approfondito un altro suo interesse artistico, il teatro, fondando insieme a M. Abbondanza e R. Barsotti il gruppo teatrale "Immagini" con il quale ha lavorato a lungo come attore e musicista facendo tournèe in Italia e Portogallo.
Nello stesso Portogallo ha gestito la parte di lavoro degli attori legata alla ricerca musicale. Ha collaborato inoltre per quattro anni con il C.S.R.T. (centro per la sperimentazione e la ricerca teatrale) di Pontedera collaborando esternamente come musicista per alcuni spettacoli (del regista Francois Kahn), e partecipando come attore e musicista ad altri che hanno ricevuto vasti consensi di pubblico e critica a livello nazionale ("Vietato arrampicarsi sugli alberi" di I. Calvino, regia di R. Bacci, scrivendone anche la colonna sonora; "I ragazzi terribili" di J. Cocteau, regia di Silvia e Luisa Pasello; "Il combattimento" di L. Ariosto e Y. Mishima, regia di Billi e Marconcini,…).
Dal 1988 ha intrapreso la vera e propria carriera di musicista dando vita ad alcune apprezzate band nel panorama del blues e del rock italiano (ad esempio la storica Macbende, blues band & rock).
A distanza di tredici anni vanta al suo attivo più di 1300 concerti tra jazz, rock club, piazze, festival e l’incisione di una decina di demotape promozionali.
Da vari anni è impegnato nel progetto Hotel La Salle (electric blues trio) che prende il nome da un albergo di New Orleans dove ha soggiornato durante il suo primo viaggio negli Stati Uniti.
Come bassista e voce solista di questa band ha suonato in Italia e Svizzera, in una lunga serie di festival nazionali, come supporter o tour band per molti artisti americani ed inglesi: Carey Bell, Clarence "Gatemouth" Brown, Animals, Scott Henderson, John Primer, Louisiana Red, John Hammond, John Mayall, Big Jack Johnson…
Ha partecipato come ospite all’incisione del CD del pianista italo-americano "Blind Rousa" e all’ultimo CD del chitarrista Nick Becattini.
Apprezzato come compositore e cantante e riconosciuto come un vero bassista di blues suona occasionalmente con altre band italiane (blues harbour, blues so bad, blues machine, etc… )tanto che recentemente(2001) gli è stata dedicata una pagina personale sul più importante sito italiano dedicato al blues (www.blues&blues.it ).
Svolge anche attività di consulente per la programmazione artistica di molti locali ed enti pubblici.
Dai primi mesi del duemila collabora spesso con la "miglior blues band toscana del 2000": i "Mama Blue".
Nell’autunno-inverno 2000/2001 ha intrapreso il suo secondo viaggio negli U.S.A., suonando in Louisiana, Minnesota ed altri stati, ospite e bassista per un lungo periodo a Minneapolis del pianista, cantante, chitarrista Willie Murphy (uno dei tre membri onorari della Minnesota Music Hall of Fame insieme a Bob Dylan e Prince) con il quale aveva già suonato in alcune occasioni in Italia (’99)e bassista ufficiale per la recente tournèe italiana (estate ’01)partecipando con lusinghieri successi a numerosi festival a carattere internazionale.

Lupo suona esclusivamente bassi elettrici Fender vintage.

Discografia :

Macbende blues band - Live at Caffè Voltaire- ’89,mc (red wine)

Blind Rousa- All that’s blues- ’92 lp/cd( ancora inedito)

Hotel la Salle – live at Maltese- ’94, mc(HLS/klinamen)

Hotel La Salle- Back to the electric trio-’96,mc (pink moon)

Hotel la sale-Live at green park-’96,mc(pink moon)

Nick Becattini & Serious fun-Unleaded-’98,cd (club du musique)

Mamablue- Live at Mulligan’s-’01, cd (autoprodotto)

Oscar Bauer with Lupo – the oak, the cypress…-’01, cd (black cat records)

-colonna Sonora per lo spettacolo "vietato arrampicarsi sugli alberi"(regia R.Bacci)-prodotto dal Centro per la Ricerca e Sperimentazione Teatrale di Pontedera (CSRT)

Andrea Lupo Lupi
Podere Torretta I° - Fattoria di Pratello
56030 Libbiano di Peccioli – Pisa – Italy
Tel e Fax ++39 587 636187
Mobile Phone ++39 329 4199243
lupo@musicastrada.it
www.musicastrada.it
bio a cura di C. Mazzantini

GIANNI BERGAMASCHI

Semiologo musicale, insegnante di Lettere presso la scuola media,
studioso di didattica geostorica, chitarrista jazz (allievo di Joe Diorio),
Gianni Bergamaschi nasce a S. Benedetto del Tronto il 18 giugno 1954.

A dodici anni suona la chitarra elettrica presso alcuni complessini locali
e, durante i primi anni di liceo, entra a far parte di orchestre da sala da ballo di risonanza regionale.
Nel frattempo, ascolta con notevole interesse quella musica jazz
per la quale non ha mai cessato di manifestare un’autentica venerazione.

All’università conosce, tra gli altri, il semiologo Gino Stefani con il quale si laurea
discutendo una tesi sulle componenti ideologiche sottese al discorso dei critici di musica giovanile.
Durante la seconda metà degli anni ‘70, sorge nella sua città una delle prime radio libere
"non commerciali"italiane: "Radio 102".
Egli vi collabora fino a che l’emittente non cessa la propria attività.
Nello stesso periodo si dedica allo studio del buddhismo zen.
Giunti i primi anni ’80, salta su un treno per il Nord dove, dopo un’interruzione quasi decennale,
riprende a suonare, intessendo contatti con svariati musicisti dell’area bresciana e bergamasca.
È così che, assieme al percussionista Gaspare Bonafede, incide nel ‘95 un proprio CD, Sunny,
dal sapore new-age, e successivamente costituisce un Gianni Bergamaschi Jazz Trio
(con il batterista Sergio Mazzei e il contrabbassista Mauro Sereno), esibendosi in diversi club.
Suonando in totale solitudine, partecipa ad alcuni festival letterari nel corso dei quali ha modo
di sperimentare gli effetti di una calibrata sinergia tra musica e poesia.

Nel ‘97 entra a far parte del Gruppo Musicale Effatà di Sarnico (blues-spiritual-gospel)
con il quale incide, nel ‘99, un nuovo CD, basato su musiche creole di Ramirez,
oltre che su alcune proprie composizioni.
Nel ’98 partecipa con notevole successo alla VII Convention Internazionale A.D.G.P.A. di Soave,
nel corso della quale si esibisce con il proprio Jazz Trio; vi torna nel ‘99 per tenervi,
coadiuvato dal bassista Marco Gamba, un seminario sulla composizione e l’improvvisazione nel jazz,
riscuotendo, anche in questo caso, la gratificazione di un attento ascolto.
Le riviste che si interessano alla sua musica parlano di uno "spiccato gusto melodico,
proprio sia della composizione, che dell’improvvisazione", di un’accentuata "tendenza verso armonie
contemporanee delicatamente impressionistiche"
o di "situazioni originali, alla ricerca di un interplay che consenta di vivere
ogni nuova occasione musicale in un clima di lucidità e abbandono nello stesso tempo".
Attualmente, preferisce dedicarsi piuttosto alla ricerca che non alla quotidiana pratica
di "suonatore militante", e il saggio sulla "formazione del suono" nella chitarra jazz,
qui presentato nella sezione "DIDATTICA", ne è una prova accattivante.

Per contatti: gbguit@libero.it

V. anche VARIE/DIDATTICA

 

CLAUDIO CAMPADELLO

bassista-contrabbassista

Da bambino i primi approcci con gli strumenti e a 11 anni gli studi musicali, dapprima con il basso,
poi con il contrabbasso. Si perfeziona alla scuola di Fiesole, all’Accademia W.Stauffer di Cremona
e alla Chigiana di Siena. La conoscenza della Musica Moderna (Pop, Rock, Jazz ecc.) la apprende
da autodidatta, e con una continua attenzione ai programmi delle grandi scuole di musica Americane,
come la Berklee School e il GIT di Los Angeles.
L’estate del 1978 la trascorre a New York frequentando numerosi Jazz clubs.

A 15 anni è già un buon bassista e inizia a suonare con le band liceali, e nei successivi 5/6 anni
è richiesto da molti gruppi, musicisti e cantanti (di Frosinone, Latina, Roma e Napoli).
Durante questo periodo, si esibisce in pub, music club, piazze, teatri ed anche
in importanti manifestazioni jazz con la Modern Big Band, il corogospel "Jazz Singer"
ed altre formazioni.
Alcune delle sue musiche in stile pop e funky sono state apprezzate da Bruno Canfora
ed utilizzate per balletti in programmi televisivi della Rai.

Nel 1984 la sua band "Neo-Gene" e le sue composizioni sono destinatari di un contratto
discografico con la RCA (ora BMG).
Nel 1985 supera le audizioni per il teatro Petruzzelli di Bari, per l’orchestra Rai,
e le selezioni per l’ECYO (Orchestra Giovanile Europea).
Da questo momento inizia l’attività Classica che lo porta a suonare nei
principali teatri e auditori Italiani ed Europei.
Nel 1986 viene richiesto come bassista e contrabbassista, per accompagnare,
in una grande manifestazione acustica di rilievo nazionale (diretta Rai) i cantanti
Luca Barbarossa, Marco Ferradini, Mimmo Locasciulli ed altri.

Collabora con: l’Orchestra Giovanile Italiana; dal 1990 al 94 con l’Accademia Nazionale di S.Cecilia;
con i principali gruppi da camera tra cui "Roma Sinfonietta", "Gruppo Musica d’Oggi",
"Camerata Strumentale di Napoli" ed altri.
Nomi di prestigio con cui ha lavorato sono: L.Bernstein, G.Sinopoli, S.Accardo, L.Mazel,
M.Pollini, C.M.Giulini, K. Ricciarelli ecc.
Ha collaborato come primo contrabbasso con: Orch.RAI, Sinfonica Calabrese,
Orch. Internazionale d’Italia, International Chamber Ensamble.

Nel 1987 vince il 1° premio al concorso per archi Acada-Endas "città di Genova".

Come turnista ha inciso presso gli studi Forum ,Trafalgar, di Roma, numerose colonne sonore
per film, documentari e TV collaborando spesso con Ennio Morricone
(Ninfa plebea; Il muro di gomma; Il pianista sull’oceano; ecc.).
Ha inciso anche per la RAI e la Edi-pan. Ha effettuato tournée in Italia, Nord-Africa,
Scandinavia, Yugoslavia. Dal 1994 inizia a perfezionare delle particolari tecniche esecutive
sul basso elettrico che lo porteranno ad esibirsi in locali, jazz club, pub, con il suo trio
(basso, batteria, piano),  con sue composizioni, e arrangiamenti polifonici per solo basso elettrico.
Alcuni di questi brani, oltre ad una particolare trascrizione per basso, della
1° suite di J.S.Bach, sono il repertorio che Claudio Campadello ha eseguito, nel 2000,
in alcuni concerti tenuti in ambienti normalmente deputati al repertorio Classico.
Suscita sempre grandissimo consenso ed entusiasmo, la trascrizione per basso e batteria
del brano "Birdland" di Joe Zawinul.

Il 1999 e il 2000 lo vedono impegnato nella tournè teatrale del musical "Hello Dolly".
Alcuni musicisti con cui ha collaborato sono: Gerardo Iacoucci, Giampaolo Ascolese, Sal Nistico,
Rosario Giuliani, Lucrezo De Seta, Nicola Puglielli, ecc.

Progetti personali attuali:

Campadello/De Seta duo: basso, batteria.
Phonema: piano, basso, batteria, voce. Improvvisazione radicale.
Trio Jazz-Rock: bs, drm, pn. Brani di:Weather-Report; Spyro-Gyra; Yellow-Jackets; brani originali.
Trio Pop-Jazz: bs, drm, pn. Ri-arrangiamenti di canzoni pop Italiane.

claudiocampadello@interfree.it

 

FABIO CASALI

Nato il 27/02/1968 si avvicina alla chitarra all'età di 5 anni frequentando il Civico istituto Musicale
"Vittadini" di Pavia con il Maestro Maurizio Preda.
Prosegue poi gli studi di musica brasiliana e flamenco con il maestro Franco Brambati,
con il quale si esibirà in diversi teatri italiani (teatro "Fraschini" Pavia, teatro "Sociale" Voghera,
teatro "Sociale" Biella, teatro "Giardino" Pavia ecc.).
Nel 1983 frequenta l'Accademia di Musica Moderna di Milano, inizialmente con il maestro
Carlo Marossi poi con il maestro Augusto Mancinelli, con il quale approfondisce
lo studio dell’armonia e dell'improvvisazione jazz.

Partecipa a diversi seminari tra i quali quello di Frank Gambale, con il quale, allo "Sugar Reef"
(Isola d'Elba), suona diverse volte in jam session insieme al batterista Steve Smith,
avendo così la possibilità di studiare e di godersi "Thunder"da vicino.
Da diversi anni svolge un intensa attività didattica in diverse scuole di musica tra le quali:
"C.D.M." di Pavia, "Accademia di Musica Moderna di Voghera, "I.D.M. di Milano,
Scuola "Live" di Pavia, "Scuola Rock" di S.Giuliano, "Lizard" sede di Pavia.
Per anni si è esibito con il gruppo "Cardio" con il quale ha, svolto un’intensa
attività concertistica nei maggiori locali del nord italla, "Thunder Road" Voghera (PV),
"La Parranda" Lomello (PV), "Il Coloniale (CR), "Zanzibar" Crema "Tina Pica" (VC),
"l'Astoria" (VC), "Le Cave" (YC), "Pink Devil"(NO), Half & Half (NO), "Fine del Mondo" (BS),
"Baraonda" Desenzano (BS), "Mc.Ryan's" Moncalieri (TO), "Tom Boy" Casale Monferrato,
"Bollicine" (TN), "Bhudda Cafè" Orzinuovi (CR), "Pelledoca"(FE) ecc.

Tuttora si esibisce anche con una formazione acustica di musica tradizionale brasiliana
dal nome "Progetto Bossa". Nel maggio 2000 ha la possibilità di essere dimostratore
al DISMA MUSIC SHOW di Rimini delle chitarre S.R.A. AXE FACTORY
e amplificatori Bulk e nel 2001 è stato dimostratore delle chitarre "Jacaranda" di Milano.

Suona anche con la propria formazione, presentando il cd "XOTIQUE",
del quale è compositore ed arrangiatore.
Il progetto Xotique nasce nel febbraio 1996 per poi essere completato e pubblicato
alla fine dei 1997 dall’etichetta GENERAL
RECORDS di Verona.
"Xotique" è un cd " fusion "con brani composti in diversi momenti della vita musicale dell'autore.
Con la formazione dei musicisti di "Xotique" ha potuto esibirsi: Teatro Politeama (Pavia),
Teatro Casino Sociale (Voghera - PV), Beerburgfest, ed in altri locali sopracitati.

Ha inoltre inciso cd, tra i quali:

"CARDIO": cd omonimo con Carlo Andreoli vox, Massimiliano Zaccaro bass,
Mirko Maffina kyb, Antonio Rotta drum;
"RUSPANTI": Beagles
"DREAMS & DRUMS": featuring Eric Marienthg Jef Gardner, e la partecipazione
di altri 32 musicisti del panorama nazionale;
"PARIGI": di Pino Basile;
"XOTIQUE": di F.Casali con Giorgio di Tuilio drum, Aberto Bonacasa kyb,
Giacoino Lampugnani bass, Filippo Ummarino (Timoria) percussioni, Roberto Martinelli sax,
Mario Zara kyb, Stefano Coinaghi sax.
Questultimo ha ricevuto notevole considerazione dalla critica di mensili specializzati quali:

· "Guitar Club" con articolo e intervista sul n. del mese di gennaio 1999: "...chitarrista fusion dall'intenso lirsmo elettrico, Fabo Casali, sa confèrire .feeling e phatos nei suoi arabeschi improvvisativi, miscelando altresì la giusta commistione tra tensione e relax... "

"Panastudio News" n. maggio 1998 gli accesi e raidiosi paesaggi fusion dei chitarrista Fabio Casati centrano il bersaglio nel CD "XOTIQUE"........."

Tutti gli articoli sono stati scritti da Giordano Sellini, noto critico musicale del panorama italiano.
Ha collaborato e suonato inoltre con diversi artisti e gruppi italiani: Long Horns, Kim Hempton,
Diego Vilar, Davide de Marinis, Arcano, 4U, Rock Out...
In diverse occasioni ha potuto suonare con Donato Begotti, Andrea Braido, Paolo Bianchi,
Marco Mangelli, Marcello de Toffoli, Eilena Dennis Fabrizio Sforzini ecc.
Attualmente sta lavorando ad un cd di prossima pubblicazione con Giorgio Di Tuilio, Eros Cristiani, 
Enea Coppaloni, Max Zaccaro, Ivano Maggi, Luca Scansani, con la partecipazione di Eric Marienthal
E’ uno dei collaboratori insieme a chitarristi quali Luciano Zadro, Simone Lisino,Gae Manfredini
ed altri della S.R.A. FACTORY di Tortona nuova ditta di chitarre artigianali
che ha già ricevuto notevole considerazione da chitarristi e dalla critica generale.
Nel corso degli anni ha tenuto diversi seminari per l'accademia Lizard
e, nel maggio 2002, a Sarzana (La Spezia ) per l'A.D.G.P.A.

 

 PAOLO CATTANEO

Paolo Cattaneo è nato a Tradate (VA) nel 1953. Docente di Semiotica della musica e Tecniche riabilitative presso l’Università degli Studi di Milano e di Tecniche musicoterapiche – Corso di Specialista in attivazione – presso la Scuola superione medico-tecnica (SSMT) di Lugano (CH).

Direttore didattico dell’Helvetic Music Institute di Bellinzona e Professore accreditato presso la l’Accademia Svizzera di Musica e Pedagogia Musicale (ASMP/SAMP). Musicista impegnato nell’ambito del jazz, della musica contemporanea e pop, anche in una prospettiva psicopedagogica e sociosanitaria. Chitarrista e autore di composizioni in contesti espressivi diversificati, di opere di didattica della musica e di musicoterapia. Dal 1990 consulente musicoterapico presso il Centro Diurno del Dipartimento di Salute Mentale dell’Ospedale San Carlo Borromeo di Milano e dal 2007 presso il CRM, Dipartimento di Salute Mentale dello stesso Ospedale.

PUBBLICAZIONI

- Elementi di armonia jazz (Carisch) – 1981. Ristampa 1992.

- Le funzioni della musica nella società contemporanea (Lalli Editore) – 1986.

- “Il jazz e la musica contemporanea” (in Musica Jazz – Rusconi) – 1982.

- “La musica contemporanea: un altro pianeta?” (in Musica Jazz – Rusconi) – 1984.

- “Le ‘confluenze parallele’ tra jazz e avanguardia eurocolta” (in Musica Oggi –

Ass. Culturale Musica oggi) - 1986.

- “Insegnare jazz in Italia” (in Musica oggi - Ass. Culturale Musica Oggi) – 1987.

- “Saper ascoltare è già un’esperienza” (in Il Moderno - n°14) – 1989.

- Chitarra jazz, approcci - sviluppi - esperienze con Franco Cerri

e Giovanni Monteforte (Ricordi) – 1993. Nuova edizione 2007.

- “Esperienze di musicoterapia” (in Uno spazio condiviso, A.

Ferruta - T. Galli - N. Loiacono, a cura di - Borla) – 1994.

- “Verso un’apertura dei confini espressivi, dal verbale al

musicale: esperienze di musicoterapia nella scuola secondaria”

(in Corso per operatori musicali nell’area del disagio

giovanile, AA.VV. - Regione Lombardia - CPM) – 1996.

- Ritmo! - Il linguaggio del ritmo attraverso le canzoni di oggi (Zanibon - Ricordi) – 1996.

- Musicoterapia nella fascia scolare preadolescenziale (Franco

Angeli) – 1996 – Prima ristampa 2007. Seconda ristampa 2010.

- Cantarleggero con Massimo Guasconi (ADLE) – 1997.

- “L’esperienza musicoterapeutica nella fascia scolare preadole-

scenziale” (in La musicoterapia nella scuola e nelle strutture

socio-sanitarie – Atti del Convegno C.E.M.B. – Conservatorio “G. Verdi” di Milano) – 1997.

- Umleitung per armonica e pianoforte ( Edizioni Curci) – 1999.

- “Educazione musicale nella scuola media superiore: contesto so-

cio-culturale e presupposti pedagogici (in Il Voltaire - Franco Angeli) – 1999.

- Progetto “Percorsi sonori”. Esperienze sensoriali all’interno

di un parco – (in L’ambiente per tutti, Monica Brenga, a cura di - Regione Lombardia) - 2002.

- “Educazione musicale di base e creatività” - (36° Convegno

Europeo di Studi Musicologici e Pedagogico-musicali – Associazione

Corale Goriziana - Gorizia) - 2005.

- “L’esperienza audiopercettiva nella prassi musicoterapica” –

(VI Congresso Nazionale – Musica e Musicoterapia: confronto con i

Paesi dell’Est Europa – A.R.T.E.M. – CONF.I.A.M. - Trieste) – 2006.

- “ L’esperienza musicoterapica nella cardiologia all’Ospedale S. Carlo Borromeo di

Milano: la canzone come stimolatore del tratto emotivo/relazionale- P. Cattaneo - P.

Rietti (in Scienze e Tecnologie Mediche, Supplemento al Periodico Bollettino

Cardiologico n. 155 – Novembre/Dicembre 2007).

- La canzone come esperienza relazionale, educativa, terapeutica (Ricordi) – 2009.

Seconda edizione 2010.

- "Musicoterapia e vocalità: percorsi riabilitativi" in: W. Orsi, C. D'Anastasio, R.A.

Ciarrocchi (a cura di), Animazione e demenze - Memorie, emozioni e buone pratiche

sociali, Maggioli Editore, 2012

 

ATTIVITA'DISCOGRAFICA

- Dimensione verticale - Cattaneo-Monteforte Quartetto -

disponibile su CD.

- “Guitarludio parte prima e seconda” in Paesaggi sonori - Paolo

Cattaneo e Giovanni Monteforte - Compilation con musicisti vari di fama

internazionale, tra cui Jim Hall, Chick Corea, John Scofield, Bob Berg, Diane

Schuur, Claudio Fasoli. Disponibile su CD.

- “Impressione” in Antologia della chitarra jazz in Italia - Paolo

Cattaneo - disponibile su CD.

- “Umleitung” in Images – E. Morricone, A. Bandel, F. Cerri,

P. Cattaneo - disponibile su CD.

- “Contrappunti” per voce recitante coro e strumenti – disponibile su CD.

- “Battisti e dintorni” – Trio Chitarristico di Varese – arrangiamenti di James Wilson,

Paolo Cattaneo, Antonio Serafini, Luis Rizzo.

“Virgo Suite” per sassofono e pianoforte – Mauro Bonomi – Paolo Cattaneo – Fabio

Mignola.

 

ATTIVITA'CONCERTISTICA

Dal 1975 ad oggi:

partecipazioni con Julius Farmer, Luis Agudo, Roger Robertson, Nando De Luca, Franco Feruglio, Paolo Tommelleri, Shirley “Bunnie” Foy, Franco Cerri, Stefano Cerri, Giovanni Monteforte, Enrico Intra, Roberto Del Piano, Giuseppe Scarcella, Franco Finocchiaro, Sante Palumbo, Fabio Treves, Gianni Bedori, Giulio Visibelli, Marcello Colò, Lorenzo Serafin, Giorgio Azzolini, Fabio Jegher, Bruno De Filippi, Fabio Lossani, Cristina Rubin, Alessandro Traverso, Marco Ricci, Stefano Bagnoli, Eleonora D’Ettole, Mauro Bonomi, Fabio Mignola, Marco Zappa, Fabio Concato.

E-mail: paolo.cattaneo@libero.it

VEDI ANCHE: VARIE/RECENSIONI

 

LUCIANO COLOGGI  

Luciano Cologgi nasce a Roma il 16 dicembre del 1974.
All'età di quattro anni inizia a studiare il violino e, dopo pochi mesi, comincia a prende lezioni
di chitarra acustica dallo zio materno.
Dall'età di tredici anni studia la chitarra classica sotto la guida di vari maestri tra i quali:
Carfagna Carlo, Agostinelli Massimo, Katsumi Nagaoka e Salemo Marco,
diplomandosi poi in Conservatorio nell'estate del 2000.
Oltre ad aver frequentato corsi di perfezionamento di chitarra classica con:
Eduardo Femandez, Roland Dyens, D'Agosto Mario, Lucio Matarazzo e Rosario Cicero,
studia le tecniche della chitarra flamenco con il flamenchista Juan Lorenzo.
Agli studi classici ha sempre affiancato gli studi di chitarra moderna, prima come autodidatta,
poi con diversi jazzisti tra cui Nicola Puglielli e Stefano Micarelli.
E' passato attraverso diversi generi musicali, esibendosi, oltre che con la chitarra,
anche con il mandolino, il cavaquinho, il banjo ed il basso.
Nel 2001 incide il suo primo CD strumentale "Allegro Variabile".
Nove brani di sua composizione il cui contenuto spazia tra ritmi di Samba e Bossa Nova,
arpeggi acustici in stile New Age e fraseggi metal.
Molti brani da lui scritti, di cui alcuni tratti da questo lavoro, vengono periodicamente
trasmessi da Massimo Forieo sul
"Notturno Italiano",
trasmissione radio intenazionale della RAI (frequenza AM1332.)
e da Luigi Picardi su "Con voi nella notte", programma notturno trasmesso su radio vaticana
(frequenza Fm 105, per la zona di Roma).

Nel 2005 pubblica per la Playgame Music (distr. Carisch) "Imparare a suonare il blues acustico",
 una raccolta didattica di nove brani blues originali; i brani sono preceduti
da undici esercizi preparatori per chitarra Fingerstyle.

Nel mese di settembre dello stesso anno vince il primo premio al 2° festival chitarristico
"Città di Chivasso" con due brani di sua composizione
che saranno contenuti
nel suo prossimo CD acustico: "Da Londra a Roma" (per chitarra acustica)
e "Prigioniero di un ricordo" (per chitarra classica).
Sono di prossima pubblicazione, sempre per la Playgame Music (distr.Carisch),
i primi tre volumi di "Laboratorio di musica d'insieme", un lavoro ideato per la musica d'insieme.

Attualmente si esibisce in concerti come solista e suona con formazioni musicali di diverso genere,
collabora con diverse compagnie teatrali e svolge un intensa attività didattica
sia privatamente che in scuole di musica private.

Per contatti: tel. 339/36.18.323
email: lucianocologgi@virglio.it
luciano@lucianocologgi.com
info@lucianocologgi.com

www.lucianocologgi.it
www.lucianocologgi.com